Trentino, dove la vacanza è «facile» per le persone con disabilità

Standard

image

Chi ama il vento e l’emozione che può dare un’uscita sulla barca a vela, può raggiungere in tutta tranquillità il lago di Garda. Chi adora il brivido offerta dall’attività di Rafting, può scendere il fiume della Val di Fiemme. A chi piace passeggiare per le montagne, visitare castelli e musei, svolgere attività sportive in acqua o nei maneggi allora il Trentino-Alto Adige è il luogo in cui recarsi per trascorrere una vacanza accessibile. Senza barriere. Soprattutto per le persone con disabilità. Perché navigando sul portale  – VACANZA FACILE  – è possibile conoscere tutte le offerte turistiche presenti sul territorio.

IL PROGETTO 

Merito del progetto «Vacanza facile», nato su iniziativa di dieci organizzazioni del Trentino, che ben conoscono le necessità e le problematiche che vivono ogni giorno le persone con esigenze speciali.L’obiettivo è infatti quello di comunicare a tutte le persone con disabilità e alle loro famiglie il ventaglio di offerteche la regione offre per vivere una vacanza all’insegna della serenità e a seconda delle specifiche necessità di ogni persona. «Il portale – spiega Anita Cason, della Cooperativa Sociale Archè – è una vera piattaforma di opportunità che possono essere scelte per far diventare il soggiorno in Trentino una vera vacanza, che implichi il minor grado di “stress” possibile per la famiglia e che doni alle persone con disabilità contenuti interessanti, così come la possibilità di essere assistiti nel modo migliore a seconda delle necessità».

LA RETE DELLE ASSOCIAZIONI 

Sono dieci, dunque, le realtà associative che hanno fatto fronte comune per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie.

«Questo nuovo progetto, da poco avviato, è un primo importante passo nel solco di una vacanza accessibile a tutti. Un progetto che nelle intenzioni andrà sempre più ad integrare le diverse possibilità che il Trentino è in grado di donare a coloro che vogliono visitarlo per motivi di turismo, ma anche per le stesse famiglie del territorio» conclude Cason, della Cooperativa Sociale Archè
che ha promosso la piattaforma in collaborazione con Scuola Sci Scie di Passione, Cooperativa Sociale La Ruota, Associazione Insieme (Genitori di Ragazzi con Disabilità), AGSAT (Associazione Genitori Soggetti Autistici Trentino), Gruppo Ski Elite, Associazione di Promozione Sociale Nuove Rotte, Associazione Zampa Amica, Cooperativa Sociale Autismo Trento e Avisio Rafting.
(sociale.corriere.it)

di Giovanni Cupidi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...