INVITO CONFERENZA STAMPA: IL COMUNE DI CATANIA ABBANDONA I SUOI CITTADINI PIU’ FRAGILI

Standard

IL COMUNE DI CATANIA ABBANDONA I SUOI CITTADINI PIU’ FRAGILI. COME VENGONO SPESI I SOLDI DEI CONTRIBUENTI?
image

Si svolgerà MARTEDI 28 LUGLIO 2015 ALLE ORE 9.30 A CATANIA, presso il BORGHETTO EUROPA, SALA VERDE – LIVELLO 1, PIAZZA EUROPA, la Conferenza Stampa con dibattito sulla mancata erogazione di servizi alle persone e le famiglie con disabilità del Comune di Catania, alla quale aderisce anche l’associazione “Come Ginestre”, è organizzata dal Coordinamento Accordo di Programma di cui fanno parte il Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili e le Associazioni siciliane “Un Futuro per l’Autismo”.

L associazione come ginestre aderisce alla conferenza stampa, non fa parte del coordinamento accordo di programma
L’Amministrazione Comunale etnea ha infatti deciso di abbandonare i Catanesi più fragili, quelli che hanno gravissime difficoltà economiche a causa della grave disabilità di un proprio familiare e gli stessi bambini con disabilità catanesi che non avranno più a disposizione, per il prossimo anno scolastico, il trasporto e l’assistenza che permetterebbe loro di frequentare la Scuola.

Il Coordinamento Accordo di Programma ha già denunciato la situazione diffidando gli organi preposti sulla mancata stesura di un Accordo di Programma, più volte sollecitato dallo stesso Coordinamento, ed il mancato pagamento del Bonus Socio Sanitario 2014, per il quale il Comune di Catania dispone dei fondi necessari già versati al Comune dalla Regione Sicilia fin dal 5 febbraio di quest’anno.

Così facendo il Comune di Catania ha abdicato al suo ruolo di rappresentante dello Stato che ha il prioritario e costituzionale «compito di rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese» come recita, appunto, l’Art. 3 della Costituzione Italiana.

Il Comune di Catania dovrà dunque rispondere a questa fondamentale domanda: come vengono spesi i soldi dei contribuenti se addirittura non si tutelano i diritti umani dei cittadini più bisognosi e fragili?

La Stampa e la Cittadinanza sono pregate di intervenire numerose.

Catania 28 luglio 2015, ore 9,30 – Borghetto Europa, Sala Verde – Livello 1, Piazza Europa – Ampio parcheggio all’interno.

Info:
• Angela Rendo, tel. 340 5350931, email sicilia@famigliedisabili.org

• Avv. Maurizio Benincasa, tel. 095382600 – 3383139032, email avv.mauriziobenincasa@gmail.com

di Giovanni Cupidi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...