I Costumi di Halloween di Joshua Sundquist

Standard

I costumi di Halloween di questo atleta paralimpico dimostrano che la disabilità può essere vissuta con umorismo. L’atleta ha perso la gamba all’età di 9 anni per colpa del cancro

Joshua Sundquist è un atleta paralimpico, ma anche comico e famoso speaker motivazionale, seguito da oltre 70mila follower su Instagram. All’età di 9 anni gli è stato diagnosticato il cancro, e i medici gli avevano dato poche chance di guarigione, appena il 50%. Ma a 13 anni è riuscito a sconfiggere la malattia, grazie a un’intensiva terapia di chemio, che però gli è costata una gamba. Dopo un primo periodo di difficoltà, Josh ha fatto della sua disabilità il suo punto di forza: su Instagram è diventato famoso per le sue foto a tema Halloween – la sua vera passione, come lui stesso ha confessato – dove l’atleta sfoggia le sue particolari doti creative.

Ho sempre affrontato il disagio sociale dovuto alla mia disabilità con l’umorismo“, spiega Josh. “Ma oggi sono più a mio agio con me stesso e per come appaio, e penso che con questi costumi di Halloween chiunque possa pensare che io stia celebrando la mia diversità, e questo potrebbe apparire strano o originale, dipende dai punti di vista”.

A 16 anni, Josh è entrato a far parte del team paralimpico americano di sci alpino, partecipando alle paralimpiadi di Torino del 2006. Qualche anno dopo l’atleta ha abbandonato l’attività sportiva per dedicarsi anima e corpo al suo progetto, diventare uno speaker motivazionale e aiutare le persone che soffrono della loro condizione di disabilità. In questo progetto, rientrano i fantastici costumi di Halloween che ogni anno posta sul suo profilo, costumi che gli permettono di affrontare con autoironia e umorismo la sua menomazione.

Varie le creazioni partorite dalla mente del 33enne, tra le più particolari il costume da fenicottero, in cui la gamba diventa il collo del volatile e il piede il becco. Ma degne di nota sono anche le rappresentazioni di Lumiere, il personaggio de “La Bella e la Bestia” e l’omino di marzapane con una gamba masticata. Senza dimenticare l’ultimo costume, quello del 2017: un Tigro saltellante.

Halloween è il giorno in cui posso essere qualcos’altro. I miei costumi nascondo dalla volontà di fornire una rivisitazione totale della mia situazione, qualcosa che solo io posso indossare proprio per la particolarità della mia condizione“, racconta Joshua.

Ogni anno, i costumi di Josh raccolgono un enorme successo. E anche quest’anno è riuscito a confermare la sua creatività e il suo umorismo.

(Huffington Post)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...