Disabilità ed esercizio fisico binomio possibile: a Palermo la carovana dello sport integrato

Standard

Diciotto atleti disabili e non accompagnati da educatori sportivi, formatori, arbitri e accompagnatori volontari attraverseranno tutta Italia e hanno scelto la Sicilia come prima tappa

Il caldo abbraccio di Palermo ha accolto la prima uscita ufficiale della Carovana dello Sport integrato, kermesse itinerante che attraverserà l’Italia da Sud a Nord in nome dell’integrazione sociale legata allo sport. L’organizzazione targata Csen ha scelto il capoluogo siciliano per la prima tappa, e le attese non sono state tradite grazie all’organizzazione allestita dal tutor regionale Mario Trapani.

La carovana – 18 atleti disabili e non accompagnati da educatori sportivi, formatori, arbitri e accompagnatori volontari – attraverserà tutta Italia, facendo tappa in ogni Regione, per portare il messaggio dell’integrazione sociale della persona disabile e dell’accoglienza delle diversità attraverso lo sport. Il progetto è realizzato con il contributo del ministero del Lavoro con enti pubblici e privati. L’iniziativa è un’occasione di incontro e di scambio, che ha l’obiettivo di far conoscere in un modo nuovo il mondo della disabilità, del volontariato e dello sport.
Intensa ed emozionante la due giorni palermitana: dopo essere sbarcati a Termini Imerese, i furgoncini della carovana si sono mossi alla volta di Palermo, dove sono stati accolti dalle autorità locali e dai ragazzi dell’istituto Alessandro Volta, che, nell’ambito del percorso alternanza scuola-lavoro, hanno fornito il loro contributo nella stesura della carta dei valori dello sport integrato.

Lunedì pomeriggio gli atleti della carovana, guidati dal responsabile Csen Progetti Andrea Bruni, hanno ricevuto il saluto delle autorità locali a Palazzo delle Aquile. Stamani al Palaoreto si è tenuta l’attesa partita-esibizione di football integrato.

(palermotoday.it)

Annunci