Uildm. Bando per 80 giovani disabili

Standard

Verranno inseriti nel progetto di inclusione lavorativa “Plus”. Candidature fino a giovedì 20 settembre

Un bando per la selezione di 80 giovani con disabilità da inserire nel progetto di inclusione lavorativa “Plus”: l’iniziativa, vincitrice del primo bando “unico” previsto dalla riforma del Terzo settore, è lanciata da Uildm-Unione italiana lotta alla distrofia muscolare, in collaborazione con il Movimento Difesa del Cittadino e le Odv Anas Puglia e Atlantis27. L’obiettivo è migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità favorendone, incoraggiandone e promuovendone l’inserimento lavorativo, sociale e territoriale attraverso un percorso di orientamento, formazione e job coaching. Il bando è aperto a giovani con disabilità di età compresa fra i 18 e i 40 anni interessati all’inserimento nel mercato del lavoro. Alle partecipanti donne vengono riservate 11 adesioni su 16. Fino a giovedì 20 settembre è possibile inviare le candidature via mail all’indirizzo: direzionenazionale@pec.uildm.it.

«L’inclusione sociale delle persone con disabilità, che Uildm promuove sin dalla sua nascita nel 1961 – dichiara Marco Rasconi, presidente nazionale Uildm – passa anche attraverso il lavoro, grazie al quale si costruisce l’autonomia dell’individuo e si alimentano la sua volontà e la sua dignità. Con questo progetto vogliamo trasmettere con forza il messaggio che l’assunzione di una persona con disabilità non è un obbligo ma una risorsa».

In Italia si stima che siano circa quattro milioni 360mila le persone che hanno una disabilità, cioè il 7,2% della popolazione. Secondo l’Osservatorio nazionale della salute nelle regioni italiane, la percentuale di disabili tra 45 e 64 anni occupata è il 18% (contro il 58,7% della popolazione generale per la stessa fascia d’età) con rilevanti differenze di genere. Infatti, risulta occupato il 23% degli uomini con disabilità (contro il 71,2% degli uomini del resto del Paese) e solo il 14% delle donne (contro il 46,7%).

Il progetto “Plus” consiste nell’attivazione di borse formazione lavoro, avrà una durata di 18 mesi e si svolgerà in 16 regioni, coinvolgendo almeno cinque persone con disabilità dai 18 ai 40 anni (cinque per ogni regione). Prevede due attività principali: nella prima i partecipanti seguiranno uncorso di formazione professionale della durata di 40 ore attraverso cui verranno loro offerti gli strumenti necessari per promuovere l’autonomia personale e sociale e acquisire una modalità lavorativa e relazionale adeguata. In seguito saranno supportati nell’inserimento lavorativo in aziende, cooperative o enti pubblici attraversotirocini formativi della durata di 30 ore, allo scopo di mettere in pratica quanto imparato in aula e poter avere un primo accesso al mondo del lavoro. Per ciascun beneficiario sarà rilevato il grado di capacità, autonomia e attitudine personale, al fine di creare un cv e individuare la sede e il tipo di tirocinio più opportuni.

La seconda attività prevede la creazione di uno sportello di accoglienza e ascolto, gestito autonomamente da persone con disabilità, con l’obiettivo di fornire consulenza e assistenza all’inserimento nel mondo del lavoro. Parteciperanno a questa seconda attività 32 persone selezionate tra gli 80 destinatari iniziali.

(avvenire.it)

Partecipa a “Fotografa la disabilità”: abbattiamo i pregiudizi!

Standard

“Fotografa la disabilità” è un’interessante e, perchè no, divertente iniziativa che il blog (disabilità senza barriere) sta seguendo da qualche mese. Abbiamo pensato che l’idea di inviare proprie foto riguardanti la disabilità vista o vissuta anche come sfida, come abilità, come momento per far vedere a tutti che si può fare ed essere tutto, anche se si è disabili, fosse una cosa simpatica, oggetto di riflessione, motivante, per andare oltre ai tanti muri e alle numerose barriere mentali che ancora oggi esistono nel nostro Paese. 

Una provocazione? Potrebbe essere, ma perchè no?! 
Le vostre foto verranno pubblicate in una galleria fotografica che uscirà a breve sul sito. 

Che aspettate? Inviateci le vostre foto (possibilmente di buona qualità), compilando il modulo che troverete cliccando qua: modulo
(disabilità senza barriere.it)

LAVORO E DISABILITA’: E’ TEMPO DI VOTARE I CORTOMETRAGGI DI FILMABILE!!

Standard

Sono aperte, fino al 13 settembre prossimo, le votazioni per il concorso  di cortometraggi che racconta l’inclusione lavorativa delle persone con  disabilità.

Il tempo per l’invio delle opere è scaduto, ora tocca a tutti noi votare, votare votare! Stiamo parlando di filmAbile, il concorso di cortometraggi promosso da Eurolavoro-Afol Ovest Milano che ha come tema quello dell’inclusione lavorativa e socio lavorativa delle persone con disabilità. Obiettivo, manco a dirlo, buttare giù un bel po’ di stereotipi, far riflettere, e far conoscere alcune realtà, con la forza del linguaggio filmico. Aperto alla sperimentazione in diverse forme (fiction, documentario, animazione, spot, videoclip), il concorso invitava a raccontare questa realtà con l’unico limite dei 5 minuti di riprese. Dopo la chiusura del termine per gli invii, si è giunti all’ammissione di 25 cortometraggi che toccano diversi tipi di disabilità, da quelle fisiche a quelle prichiche a quelle sensoriali.
Soddisfazione è stata espressa dai responsabili per il riscontro ottenuto dal concorso, che ha visto la partecipazione sia di filmaker singoli che di operatori del mondo sociale. Così  Francesca Zuntini, Responsabile Area Inclusione e Coordinatrice di filmAbile:  “Siamo davvero soddisfatti del riscontro avuto, perché l’obiettivo principale del progetto è riuscire a raggiungere il maggior numero di persone per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’inclusione lavorativa delle persone con disabilità.”. “La cosa più positiva -prosegue Zuntini- è stato constatare di essere riusciti a raggiungere più regioni italiane: abbiamo ricevuto video dalla Puglia, dall’Abruzzo, dalla Toscana, dall’Emilia Romagna, dalla Liguria, dal Piemonte e quindi non solo dalla Lombardia“.
Ora la parola passa quindi al pubblico, che avrà il potere di incoronare il video vincitore, per quanto riguarda la sezione “Giuria popolare” partecipando alle votazioni in corso su Youtube. Per votare sarà sufficiente collegarsi al canale Youtube di Eurolavoro-Afol Ovest Milano, guardare i video e, dopo essersi loggati su youtube, esprimere il proprio “mi piace“. Si potrà votare fino alle ore 12.00 del 13 settembre 2013.
Il video che riceverà più ‘Mi piace’ risulterà il vincitore della sezione ‘Giuria Popolare’. Gli autori del video si aggiudicheranno un premio di 1.500,00€ che verranno consegnati durante la cerimonia di premiazione congiuntamente con l’assegnazione del premio della giuria tecnica, nel mese di ottobre.
PER INFO:
Eurolavoro-Afol Ovest Milano Tel. 0331455347 filmabile@afolovestmilano.it www.afolovestmilano.it
(disabili.com)