Disabilità, in Giordania il primo forum sul turismo accessibile a tutti

Standard

Sulle sponde del Mar Rosso per raccontare le nuove frontiere del turismo accessibile. Si sta tenendo in questi giorni ad Aqaba in Giordania il Primo Forum – Expo “Accessible Tourism for all e Jordan Tourism 4 all” nato dalla cooperazione tra Mena (Medio Oriente e Nord Africa) ed Enat(Network europeo per il turismo accessibile). Sino al 13 dicembre si discuterà di accessibilità universale, di sinergie e collaborazioni tra le due associazioni e di una condivisione di esperienze per rendere il turismo un’esperienza di crescita unica in tutto il mondo. Tra coloro che hanno attivamente contribuito alla nascita di questa sinergia troviamo anche Village for All, il marchio di qualità internazionale per l’ospitalità accessibile.
L’evento, rivolto a professionisti e tecnici del turismo, amministrazioni e organizzazioni benefiche, permetterà una vera condivisione di esperienze tra Europa e Medio Oriente. Il forum ospiterà diverse sessioni dove si discuterà di formazione e accessibilità, per incentivare lo sviluppo di destinazioni arabe accessibili. Verranno studiate tendenze e valutate le future sfide del mercato. L’obiettivo è quello di creare un ponte di comunicazione Euro-Arabo che permetta lo sviluppo di questo settore turistico in Giordania, Europa e tutti i paesi del Mena, grazie ad una formazione continua degli addetti ai lavori e ad una riconversione accessibile di tutte le mete più amate dai turisti.Primo passo verso il coronamento di questi obiettivi sarà la nascita del “Red Sea Mena-Euro Accessible Tourism for everyone”, un manifesto che fungerà da collegamento tra tutti i partner europei e arabi per sviluppare una strategia di turismo accessibile comune ad entrambe le regioni. Il documento verrà inaugurato all’ufficio regionale Mena-Enat di Ammand dal Jordan Tourism Board. Ad esprimere grande soddisfazione per l’iniziativa è Roberto Vitali, presidente di Village for all: «Un’iniziativa che V4A ha voluto sostenere fin dall’inizio. Questa piattaforma di partenariato Euro-Arabo – ha dichiarato – ha lo scopo di scambiare politiche e pratiche all’avanguardia con creazione di una forte partnership locale per lo sviluppo di Village for all nell’area MENA che oggi costituisce un mercato di 56 milioni di persone disabili e con bisogni speciali che possono venire in vacanza in Italia ed Europa così come i disabili Europei possono fare le loro vacanze in queste nuove e interessanti destinazioni che si aprono ora al turismo accessibile».

di Giovanni Cupidi