Microsoft lavora ad un device per non vedenti

Standard

La tecnologia può migliorare in modo rilevante le nostre vite, e questo è ancor più vero per chi ha delle disabilità. Si pensi ad esempio ad apparecchi acustici, protesi, e ausili di vario tipo. Presto un dispositivo indossabile, al quale pare stia lavorando Microsoft, potrebbe migliorare la qualità di vita di non vedenti ed ipovedenti. Pare si tratti di una sorta di “fascia” da indossare attorno alla testa, che attraverso dei sensori aiuterebbe le persone con deficit visivo a muoversi evitando gli ostacoli. Secondo quanto riportato dal Sunday Times, il progetto si chiamerebbe “Alice band” e funzionerebbe ricevendo ed elaborando informazioni su ambienti ed oggetti, per permettere ai non vedenti di muoversi all’interno di un negozio, una stazione o altri ambienti, anche mai visitati in precedenza, di fare una scala con maggiore sicurezza, ecc. Alice Band sarebbe parte di un progetto più ampio al quale Microsoft ha lavorato con la Guide Dogs for the Blind all’interno del Cities Unlocked project, iniziativa promossa dal governo inglese. Stando alle rivelazioni circolate in questi giorni il progetto sarebbe ancora in fase di sviluppo e sperimentazione, e non è assolutamente prevedibile se e quanto Microsoft deciderà di commercializzare questo device. Ad ogni modo, secondo gli analisti di settore, l’impegno di Microsoft per la ricerca scientifica è senza dubbio un fattore molto positivo, anche sul fronte del ritorno d’immagine per il brand. Speriamo comunque che questo non sia l’unico, e neppure il principale, motivo che spinge il colosso americano a sviluppare queste tecnologie innovative.
(fusionserv.com)

Annunci