La Mia Petizione: Articolo su La Sicilia

Standard

Oggi sulla testata online del quotidiano La Sicilia è stato pubblicato un articolo sulla petizione che ho lanciato ormai diversi mesi fa e che ancora non ha raggiunto l’obbiettivo finale.

L’articolo oltre a ricordare i motivi che mi hanno portato a lanciare la petizione fa anche il punto sugli artisti che si sono uniti in questa battaglia : da Baglioni a Noemi fino a Jovanotti, con il quale saprete ho girato il film Gli Immortali

Trovate l’articolo de La Sicilia qui.

di Giovanni Cupidi

Annunci

Petizione Cupidi: Interrogazione al Comune

Standard

Cari lettori come sapete ormai diversi mesi fa ho messo su una petizione per vedermi riconosciuta l’assistenza sociale domiciliare H24 di cui ho necessità e diritto.
Ultimamente il Movimento 5 Stelle aveva depositato tre interrogazioni, parlamentare, regionale e comunale, con le quali chiedeva interventi sia a carattere nazionale che verso il mio casi personale.
il 13 giugno scorso si è svolto a Misilmeri, il Comune in cui risiedo, l’assemblea del Consiglio Comunale all’interno della quale è stata presentata l’interrogazione da parte della Consigliera comunale Giulia Paganelli che fa parte del Movimento Cinque Stelle appunto.
Qui trovate il video della Seduta

e da 3:22.30 a 3:54.30 l’interrogazione con la replica dell’amministrazione sia da parte dell’assessore di competenza che da parte della Sindaca.

Devo dire che la risposta da parte dell’Assessora alle Politiche Sociali la trovo totalmente fuori luogo e inappropriata e, al di là delle considerazioni politiche che non mi interessano affatto ma che purtroppo sono state fatte soprattutto dalla Assessora, mi aspettavo quanto meno una piena intestazione da parte dell’Amministrazione, della Sindaca e della Assessora stessa di questa battaglia di civiltà con la predisposizione da subito di atti concreti verso l’Assessorato delle Politiche Sociali della Regione Sicilia in modo di ottenere provvedimenti necessari e non più rimandabili.

Una occasione persa.

Voglio comunque ringraziare la consigliera Paganelli per la tenacia con la quale ha tentato di portare avanti in sede consiliare questa che è una battaglia di civiltà!

Links:

Aggiornamento petizione

“Striscia” la Petizione!

Standard

image

Cari lettori come sapete alcuni giorni fa ho lanciato una petizione online su Change.org indirizzata all’Assessore della Famiglia e delle Politiche Sociali della Regione Sicilia col la quale, descrivendo la situazione vissuta nell’ultimo anno pubblicata anche su BlogSicilia, chiedevo e chiedo che mi venga riconosciuta l’assistenza sociale domiciliare in regime di H24.

image

Grazie al successo che ha avuto la petizione, ad oggi più di 18300 firme, oggi sono stato intervistato da Striscia la Notizia che si è interessata alla nostra vicenda. Dico nostra perché, anche se nella petizione si fa riferimento alla mia condizione e alle mie necessità personali, è indubbio che questa è la realtà che vivono pressapoco, migliore o peggiore, i siciliani con una gravissima disabilità. Sono stato ben lieto e in fondo è sempre stato il mio intento fare da testimone o se volete da portavoce di questa realtà in cui viviamo.

image

Più nel dettaglio, oggi mi ha intervistato Stefania Petyx a casa mia e abbiamo parlato e mi ha chiesto ad oggi come stanno le cose in merito all’assistenza che mi riguarda e in merito alla situazione in Sicilia, come sono utilizzate le risorse economiche a disposizione, cosa si può fare per migliorare o risolvere lo stato di abbandono in cui vivono molte persone con disabilità e cosa loro come Striscia possono fare.

image

Ovviamente buona parte delle risposte a questi quesiti verranno chieste, anche da programma TV, alle Istituzioni chiamate in causa e  quando il servizio realizzato dalla Petyx andrà in onda su Canale 5 sapremo cosa avranno risposto.
Sui miei canali social, Facebook e Twitter, vi farò sapere quando andrà in onda l’intervista.

image

Continuare a sostenere la petizione è, quindi, ancora fondamentale per riuscire a ottenere ciò che è un diritto e non un capriccio di una burocrazia!

di Giovanni Cupidi