Intervista su Chi Ama la Sicilia webradio – Assistenza Domiciliare in Sicilia

Standard

Giovedì 16 Aprile scorso ho partecipato alla trasmissione in web radio, eccezionalmente anche in video, dell’associazione palermitana Chi Ama La Sicilia che aveva come tema l’assistenza domiciliare in Sicilia rivolta alle persone affette da grave e gravissima disabilità. Abbiamo cercato di descrivere la realtà in cui vivono le persone con disabilità, il grado di abbandono in cui versano, le poche risorse messe a disposizione dagli Enti Locali e dalla Regione Siciliana e l’uso dispersivo e errato che viene fatto di tali risorse e inoltre quali possono essere le soluzioni per dare risposte alle esigenze e ai diritti individuali delle persone stesse.
È inoltre intervenuto da Milano Claudio Cardinale, esperto e persona che vive la disabilità gravissima, che ci ha descritto come vengono affrontate queste tematiche in Regione Lombardia e quali sono le risorse e le soluzioni applicate in Lombardia appunto.
Ci si ripromessi inoltre di tornare ad affrontare tali questioni in una nuova trasmissione.

Per rivedere e risentire la trasmissione potete cliccare qui o sul sito www.chiamalasicilia.it

di Giovanni Cupidi

Assistenza domiciliare, se ne parla su Radio Chiamalasicilia

Standard

L’appuntamento di giovedì 16 Aprile ore 18.30 su Quotidiano Extra!
image

L’appuntamento è per giovedì 16 aprile alle 18.30. Conducono Ugo Gravante e Gabriele Accetta

Il tema dell’assistenza domiciliare al centro della puntata di giovedì 16 aprile di Radio Chiamalasicilia, rubrica realizzata e autogestita dall’associazione ‘Chi ama la Sicilia’ ogni settimana. L’appuntamento è per le 18.30. Conducono Ugo Gravante e Gabriele Accetta.

Tante le domande a cui si cerca di volta in volta di dare risposta. “Cosa possiamo fare noi siciliani per la nostra Sicilia?… cerchiamo di fare rete, creare sinergia per raccogliere e promuovere iniziative positive per la nostra città e la nostra Regione” dicono dall’associazione.

Ospite in studio Giovanni Cupidi: “La vera battaglia è l’indipendenza del disabile – dice – che deve concretizzarsi innanzitutto con apposite leggi”.

Il link all’articolo

di Giovanni Cupidi